In News

Project Based Learning per lo sviluppo delle competenze (Roberto Menozzi)

Questo post vuole essere un diario di un percorso che quest’anno mi vedrà impegnato, per l’ennesima volta, nello sviluppo delle competenze di cittadinanza in una classe seconda di un Istituto Tecnico Superiore. Gli obiettivi di questo “diario” sono principalmente due:

  • narrare il progetto dal punto di vista del docente
  • stimolare altri docenti all’affrontare il mio percorso e condividere insieme le difficoltà e le soddisfazioni
  • fornire un aiuto on line a chi intende iniziare o ha già iniziato (penso ai cari colleghi delle scuole dell’Appennino reggiano, ai colleghi delle scuole della zona delle ceramiche che incontrerò a Novembre, ai colleghi di Modena che vedrò il 13 ottobre, a quelli di Ferrara che ho conosciuto questa primavera e ai tanti altri che il gruppo di Lepida Scuola ha incontrato in questi 11 anni).

Il diario verrà aggiornato ogni volta che troverò spunti o materiali e sarà visibile sia sul sito che sulla pagina Facebook di Lepida Scuola.

28 settembre 2015

Dopo alcune riflessioni personali (parto? aspetto? Come divido i gruppi? ….) oggi ho deciso di iniziare ad affrontare con una classe seconda un percorso di didattica per progetti.

Contesto d’azione

  • Istituto Tecnico Superiore “Luigi Einaudi” – Correggio (RE)
  • Classe 2D Economico Giuridico
  • 21 studenti (14 maschi e 7 femmine)
  • 8 studenti di origine straniera (nessun problema linguistico)
  • Nessuna esperienza di didattica per competenze

Fase preliminare

  • Divisione in gruppi: ho chiesto agli studenti di farmi una proposta di divisione della classe in 7 gruppi di 3 studenti ciascuno. Avrei poi valutato eventuali cambiamenti. Non ho fatto modifiche poiché i gruppi mi sembrano sufficientemente eterogenei per diversi aspetti (preparazione scolastica, provenienza, …)
  • Tipologia di progetto: progetti diversi per ogni gruppo
  • Scelta dei temi: un tema generale (grandezze direttamente proporzionali) divise in sottotemi. Ho proposto alcuni sottotemi e ho invitato gli studenti a trovarne altri. Tra una settimana ogni gruppo dovrà aver scelto il proprio sottotema.
  • Tempi: la presentazione dei progetti verrà fatta nell’aula magna dell’Istituto davanti a studenti, docenti e qualche genitore a maggio 2016.

5/10/15

I gruppi hanno scelto i sottotemi e definito il tipo di prodotto che vogliono realizzare.

Lavoro di gruppo per definire l’idea di progetto e la narrazione utilizzando un TUTORIAL PER LA DEFINIZIONE DELL’IDEA DI PROGETTO. Per la narrazione ho proposto un form costruito con Google Drive. Mi sembra che le cose stiano andando bene.